Discorso S. Nicola 2018

Discorso S. Nicola 2018

Carissimi figli e fratelli, prima di concludere i festeggiamenti estivi del nostro patrono S. Nicola desidero far giungere a tutti il mio saluto e il mio ringraziamento.
Un primo pensiero desidero rivolgerlo con deferente ringraziamento per la sua presenza, al signor Sindaco, Cateno De Luca, che ha accolto gentilmente il mio invito e ha vissuto con noi questo importante evento, prima di tutto religioso, poi culturale e tradizionale della processione del nostro Santo Patrono.
Nel ringraziare il Signore Sindaco e con lui tutta l’amministrazione comunale, mi permetto esortare i nuovi amministratori della nostra città e del nostro quartiere a prestare giusta attenzione al nostro ambiente, che è abbastanza trascurato e non valorizzato adeguatamente. So che qualcosa si sta muovendo, vi invito a portare a compimento quanto previsto. Il villaggio di Ganzirri, come tutta la nostra riviera, dovrebbe essere più curato per offrire a tutta la città la possibilità di godere di uno dei luoghi più belli e suggestivi.
Un secondo pensiero lo voglio rivolgere ai nostri amati e preziosi giovani. Come ben sappiamo la Chiesa tutta si sta preparando a celebrare ad ottobre il sinodo dei giovani, voluto da Papa Francesco. Ai giovani mi permetto rivolgere l’accorato invito a prendere in mano con coraggio la loro vita, a non farsi schiavizzare da niente e da nessuno, a mirare alle cose più belle e più profonde, a conservare sempre un cuore libero. Cari giovani, avete tanta ricchezza nel cuore, non permettete a nessuno di distruggervela; abbiate fiducia in voi stessi; non abbiate paura del futuro, ma affrontatelo con la presenza dell’amico che mai delude, Gesù Cristo, nostro Signore.
Un terzo pensiero lo rivolgo a tutta la comunità e al nostro villaggio. Desidero ringraziare tutti per la bella testimonianza di unità che abbiamo offerto, in occasione di questo grande evento dei festeggiamenti estivi del nostro patrono, che si è manifestato in modo particolare quest’anno nella prima edizione della notte bianca di s. Nicola, vissuta ieri sera. Grazie a tutti, grazie a ciascuno. Quando la comunità e l’intero villaggio sono uniti compiono grandi imprese. Lavoriamo tutti per rendere migliore questo nostro villaggio; ognuno faccia la propria parte per rendere più bello e vivibile il nostro meraviglioso ambiente.
Grazie a tutti voi, presenti e assenti, privati ed istituzioni, che con le vostre generose offerte avete permesso, anche quest’anno, di poter organizzare, in modo adeguato, i festeggiamenti del nostro Patrono; un grazie speciale torno a dirlo ancora a chi ha curato tutta l’organizzazione della notte bianca, che non è stata per niente facile; ma quando c’è amore nel cuore tutto diventa facile; grazie alla commissione organizzativa di S. Nicola e a chi ha seguito tutta l’imponente e complessa parte burocratica.
Come Padre e Pastore sono fiero ed orgoglioso di questa meravigliosa comunità e di ogni singola persona. Senza l’aiuto di questi validissimi collaboratori non è possibile vivere un evento di tale portata.
Grazie alle forze dell’ordine e ai tantissimi volontari che hanno prestato soccorso e quelli per la viabilità e l’assistenza alla popolazione.
Prima di ricevere la Santa Benedizione, salutiamo con grande devozione e gioia il nostro santo Patrono …