Inaugurazione dei presepi della comunità parrocchiale – 2018

Inaugurazione dei presepi della comunità parrocchiale
(08.12.2018)

Come di tradizione, sabato 8 dicembre, solennità dell’Immacolata Concezione della Beata Vergine Maria, il parroco, P. Antonello, ha inaugurato lo spettacolare presepe sul lago di Ganzirri.
Veramente è un presepe meraviglioso, più grande rispetto a quelli allestiti negli anni scorsi; questo potrà offrire la possibilità, a chi lo desidera, di poterlo visitare da vicino.
Il presepe è stato realizzato materialmente, con mandato del parroco, da Nicolò Donato, Marco Bisantino, Pippo Donato, Luca Robert, Nino Ingemi e Giuseppe Vella.
Riconosciamo a questi fratelli la bravura ingegnosa e grande professionalità nel realizzare un magnifico lavoro.
Il breve momento di preghiera si è concluso con la benedizione dei bambinelli, che verranno deposti nei presepi.
Anche all’interno della Chiesa parrocchiale è stato allestito un magnifico presepe artistico, che riproduce il nostro villaggio dai tempi antichi a quelli moderni.
Gli autori del presepe in chiesa sono stati Vittorio Nava, Tanina Scimone, Alessandra Pirillo, Cettina Papa.
Fare il presepe è un’arte religiosa che non deve essere dimenticata né sottovalutata in un tempo in cui il Natale sta assumendo solo l’apparenza consumistica.
La società di oggi vuole festeggiare il Natale senza celebrare la fonte del Natale che è Cristo.
Il presepe ci ricorda che al centro del Natale c’è un bambino che è nato, e questo bambino è Dio stessi, che si è fatto uomo per salvare l’uomo.
Mentre eravamo ad inaugurare il presepe abbiamo avuto la dolce sorpresa della visita inaspettata e non programmata del nostro Arcivescovo, Mons. Giovanni Accolla, che ha voluto onorarci della sua presenza.
Subito dopo è arrivato anche il Sindaco della Città di Messina, per ammirare la bellezza del nostro presepe.
Ancora una volta diciamo grazie al Signore, per la nostra comunità, che mantiene vive le belle tradizioni del nostro credo religioso.

P. A.


Galleria fotografica

I commenti sono chiusi.